La Psicologia Energetica (Energy Psychology – EP), nella sua pratica attualmente più diffusa a livello mondiale, ha coniugato una serie di tecniche psicoterapeutiche con i principi dell’agopuntura e della kinesiologia.

A caratterizzare maggiormente la Psicologia Energetica è l’uso di strategie psicologiche e comunicative associate al picchettamento (“tapping” in inglese) di specifici punti dei meridiani (agopuntura senza aghi). Questa combinazione può cambiare rapidamente le emozioni e le sensazioni negative associate a svariati problemi psicologici e psicosomatici, supportando gli auspicati cambiamenti emotivi, cognitivi e comportamentali. Possono essere identificate più di due dozzine di varianti di questa agopuntura psicologica e le più conosciute sono TFT (Thought Field Therapy) di Roger Callahan ed EFT (Emotional Freedom Techniques) di Gary Craig. In Europa si è diffuso in ambito medico-psicologico l’approccio dell’italo-americano Fred. P. Gallo EDxTM (Energy Diagnostic and Treatment Methods). Oltre all’agopuntura, anche la kinesiologia applicata sviluppata negli anni ‘60 del secolo scorso da George Goodheart ha plasmato questo nuovo approccio psicologico.

Si tratta di una tecnica diagnostica e terapeutica che si basa essenzialmente sul test muscolare. Goodheart, un chiropratico americano, scoprì che era possibile mutare sensibilmente il tono di un muscolo massaggiando o picchiettando alcuni punti del corpo. Questa scoperta lo portò ad approfondire lo studio dei punti riflessi e a stabilire una connessione tra muscoli, organi interni e meridiani dell’agopuntura cinese. In Psicologia Energetica il test muscolare viene usato come una sorta di codice binario si-no, che permette di comunicare con il corpo ricevendone risposte precise.

Negli USA, dove è nata ed è sempre più diffusa la Psicologia Energetica, vi sono accese discussioni e controversie all’interno della comunità scientifica e psicologica su questo approccio e sui possibili meccanismi alla base della sua efficacia. Per una dettagliata presentazione e l’approfondimento si rimanda al sito curato da David Feinstein www.energypsychologyresearch.com. Lo scetticismo di gran parte del mondo accademico e scientifico si scontra con l’entusiasmo di numerosi terapeuti dal background più diverso che enfatizzano gli ottimi risultati ottenuti grazie alla Psicologia Energetica. Per quanto concerne la diffusione, le tecniche che fanno parte della Psicologia Energetica sono sempre più popolari (specie nei paesi anglofoni ma anche in quelli di lingua tedesca).

Il 27 dicembre 2007 Gary Craig, l’ingegnere di Stanford fondatore di Emotional Freedom Techniques (EFT), www.emofree.com, ha comunicato che gli iscritti alla newsletter gratuita EFT Insights hanno superato le 368.000 unità con incrementi mensili superiori alle 7.000 persone.

Guarda la presentazione cliccando qui sotto:

Incredibile Strumento Universale per la guarigione

 
(articolo scritto dal Dott. Luciano Dalfovo, tratto dal sito www.psicologia-energetica.it)